Alloggi
Richiesta disponibilitą
Hotel e alloggi
Hotel con centro benessere
Last Minute Dolomiti
Agriturismo
  Localitą
Val Gardena
Altipiano dello Sciliar
Alta Badia
Val di Fassa
Arabba
Cortina
Val d'Ega
Val di Fiemme
Alta Val Pusteria
Plan de Corones
Sesto
Valle di Anterselva
Valle Aurina
Valle di Casies
Val d'Isarco
Informazioni turistiche
Richiesta disponibilitą
Scuole di sci
Noleggi sci
Guide alpine
Gastronomia
Sport e tempo libero
Taxi & Tours
Luoghi da visitare
Piste da sci
Passeggiate e itinerari
Acquisti e shopping
  Tourist Info
Le Dolomiti
Sellaronda
Piste da sci
Passeggiate e itinerari
Foto gallery
Meteo
 
Dolomiti   >   Localitą   >   Val d'Isarco   >   Passeggiate e itinerari

Intinerari - Valle Isarco

Vipiteno - Rio di Pusteria - Rodengo - Gitschberg - Jochtal - Naz-Schiaves - Varna - Luson - Bressanone - Velturno - Chiusa - Villandro - Funes - Laion - Barbiano - Ponte Gardena - Renon
   

   
Gli intinerari nella Val d'Isarco:
   
GITSCHBERG E JOCHTAL

Alta Via Zumis - Cappella di S. Giacomo - Passo delle Erbe a Rodengo
Dal parcheggio di Zumis al Rifugio Roner proseguendo fino al Rifugio Starkenfeld e da lì seguendo il sentiero della Malga Ast fino alla Cappella di S. Giacomo (2.026 m - h. 3 ½ ). Lungo la carrozzabile si arriva al Colle di S. Giacomo (2.100 m), alla Malga Wieser e al Giogo di Rina (2.189 m). Passando il laghetto di Rina, si raggiunge il Rifugio Val da Lè (2.030 m). Da lì si raggiunge il Passo di Luson (2.008 m) il rifugio Monte Muro (2.127). Per la carrozzabile si arriva alle Malghe Fontanella (1.869 m) e lungo la strada al Passo delle Erbe (2.006 m).

Escursione alpina Malga Stin - Lago Grande a Rio di Pusteria/Maranza:
Da Valles (1.350 m) entrando fino al parcheggio di Fane nella valle. Seguendo il sentiero si raggiunge la Malga Stin e poi la Forcella di Stin (2.530 m). Scendere poi fino al Lago Grande/Große Seefeldsee (2.271 m). Si attraversa poi la Valle di Altafossa fino alla croce Sägenkreuz proseguendo per il sentiero Leitensteig, da cui si ritorna a Valles.

Escursione in vetta - Cima di Terento (2.738 m) a Vandoies/Valle di Fundres
Si parte dal parcheggio nella Val di Rio Vena a Perento e si attraversa la Val di Rio Vena e si sale alla malga Engelalm (1.826 m) e alla Cima di Terento (2.738 m). Ritornando al punto di partenza passando dal laghetto di Campofosso/Kompfoßsee (2.442 m) e dal Rifugio Lago di Pausa/Tiefrasten (2.303 m)

Alta Via di Fundres a Vandoies/Valle di Fundres
Da Dan/Dun, passando la gola, si arriva al Rio Weitenberg e alla Malga Weitenberg. Da lì si prosegue fino ad arrivare alla fine della valle prendendo l'Alta Via di Fundres fino alla forcella Keller e proseguendo per Engberg, alla forcella Dannel e Weißsteinkar. Passando dal bivacco Brenninger e dalla Malga Boden si arriva al punto di partenza - a Dan.

Escursioni sul Gitschberg a Maranza
Per escursionisti esperti si sale con la cabinovia un altitudine di 2000 m e salendo verso la vetta del Monte Cuzzo (2512 m - piattaforma panoramica con vista su circa 500 cime). Si scende poi lungo il versante posteriore del Monte Cuzzo fino al Passo di Valzara, da cui si prosegue fino alla Malga Weiß.
Per escursionisti meno allenati si parte dalla stazione a monte fino al Rifugio Zassler e si segue il sentiero fino alla Malga Weiß (2177 m); e si prosegue poi fino a Lofaine, dove si parte a scendere dal Rifugio Wieser e il Rifugio Pranter-Stadel per ritornare per la Valle d'Altafossa/Altfaßtal.

Monte di Dentro - Jochtal a Rio di Pusteria/Valles
Attraverso il paese Spinga si raggiunge la Croce/Wetterkreuz. Sulla strada forestale che porta alla Malga Hochkaser e al Rifugio Anratter si attraversa i prati di Monte di Dentro e si prosegue fino alla stazione a monte della seggiovia Jochtal (2009 m). Da lì si raggiunge il Monte di Dentro (2100 m) 

   
VIPITENO E I SUOI DINTORNI

Dalla stazione a monte di Monte Cavallo a Ladurns per la forcella Lotterscharte
A monte di Monte Cavallo, ci si dirige verso la Malga Vallming e da lì, seguendo il sentiero si arriva in salita alla forcella Lotterscharte. Per ritornare a valle si scende dalla forcella verso al Rifugio Edelweiß e all'Alpe di Ladurns scendendo con la seggiovia o seguendo il sentiero che Vi prta a valle.

Escursione al Giogo Flanerjöchl (1.935 m) - Vipiteno
Partendo dalla stazione a monte della cabinovia del Monte Cavallo c'è una piacevola passeggiata che per 2km in direzione Nord-Est porta al laghetto Kastellacke. A un'altitudine di ca. 2000 m si può preseguire il sentiero fino ad arrivare al passo Flanerjöchl.

Escursione al Rifugio Gran Pilastro (2.700m) - Vipiteno
Dal del Passo di Vizze attraversando il rio Vizze si arriva a un gruppo di fienili ("Wiener Neustadt") seguendo il sentiero fino al nuovo rifugio (ex-rifugio Wienerhütte) e da lì salendo al Gran Pilastro/Hochfeiler (3511 m) tempo di percorrenza ca.3 ore

Colle Isarco: Malga Allriß - Valle di Allriß
Da Fleres di Dentro/S.Antonio c'è un sentiero ripido che Vi porta alla Malga Allriß (aperta d'estate - 1.534 m). Seguendo poi la via attraverso prati della malga e si arriva alla forcella Maurer, nella Valle di Allriß.

Racines: Alta Via di Ridanna
Dalla stazione a monte del Monte Cavallo parte il sentiero a un'altitudine di ca. 2000 m verso le malghe Ochsen e Prischer (vista sui ghiacciai delle Alpi Breonie di Ponente). Da lì si può scendere verso Masseria per prendere l'autobus ritornare a Vipiteno, oppure si continua a salire fino ad arrivare alla Malga Prischer alla Cima del Tempo/Wetterspitze, in 1,5 ora.

Racines: Cascate di Stanghe
All'entrata della Valle di Racines. Un spettacolo naturale in cui l'acqua scroscia lungo pareti di marmo bianchissimi.

   
L' ALTIPIANO DELLE MELE NAZ-SCIAVES

Itinierario circolare - Gola della Rienza a Naz/Sciaves
Per questa escursione circolare si parte dalla piazza di Naz e si scende alla gola della Rienza; ritorno passando dal maso Zummüllerhof.

Naz/Sciaves - Escursione sull'altopiano
Dal paese di Naz si procede a nord in direzione di Fiumes dove dopo circa 300 metri si deve svolgere a sinistraper un sentiero che conduce al biotopo Sommersüß e al laghetto Flötscher. Si attraversa poi la strada per arrivare al'altura Mesnerbühel e per proseguire in direzione Rasa. Alla fontana del paese di Rasa si imbocca la strada per Naz, ritornando verso il biotopo di Laugen, da dove si raggiunge la strada che riconduce al centro di Naz.

Itinerario circolare a Aica - Spinga:
Da Aica un sentiero porta a Spinga/Spinges. Per ritornare ad Aica, si segue il sentiero lungo la cosiddetta "Katzleiter" e passando accanto all' "Urlaubsstöckl"

   
BRESSANONE E DINTORNI

Escursione sull'Alpe di Luson, con variante fino alla Cima Lasta
lungo la strada di Luson si raggiunge l'Albergo Tulperhof da qui si sale fino a Tulper Gampis per poi seguire il sentiero fino al Rifugio Campoforte (1936 m) e si attraversa la malga fino alla Malga Astalm. Si raggiunge la Malga Einhäuser (2120 m) lungo il pendio settentrionale della Cima Lasta e oltrepassando il crinale orientale si arriva alla croce in vetta (2194 m). Sulla via del ritorno si passa dal Rifugio Prato Croce, dalla Malga Bacher e la Malga Plaseller e si scende al parcheggio.

Alta Via delle Dolomiti - da Bressanone a Feltre
L'alta via delle Dolomiti che è lunga 185 km attraversa le regioni principali delle Dolomiti occidentali, il punto di vista paesaggistico inizia nella città vescovile di Bressanone e termina nella piccola e graziosa cittadina veneta di Feltre. E' uno dei classici itinerari che attraversano le Dolomiti da nord a sud. Inoltre si attraversa dieci gruppi montuosi (Plose, Sass Putia, Odle, Puez, Sella, Padon, Marmolada, Bocche, Pala e Dolomiti di Feltre) di cui tuttavia tre (il gruppo del Plose, del Padon e delle Bocche) non appartengono dal punto di vista geologico alle Dolomiti. I gruppi delle Odle, del Sella e della Pala rappresentano i tipici scenari alpini dolomitici.

Bressanone: da Valcroce (2000 m) al Monte Forca (2574 m) via Rifugio Plose (2440 m) e Monte Fana (2547 m)
Dalla stazione a monte della Plose si attraversa un terreno collinosofino a raggiungere il Rifugio Plose (ristoro), poi si prosegue verso est e si scende alla Forcella Luson. Quì si risale poi in direzione di Monte Fana, attraversando la cresta fino al Monte Forca Piccola/Kleiner Gabler. Da lì, con un breve giro, si arriva alla cima rocciosa del Monte Forca Grande/Großer Gabler (panoramica di 360°). Per il ritorno si scende lungo il versante sud (non c'è sentiero) fino alla Malga Rossalm (ristoro) e poi alla stazione a monte della cabinovia a Valcroce (ristoro).

Luson: escursione alle vette più belle dell'Alpe di Luson - Valletta - Cima Lasta - Monte Campiglio - Lago di Rina
Partendo da Luson dal parcheggio di Valletta di Sopra si segue la strada forestale e poi il sentiero del bosco fino al Rifugio Prato Croce/Kreuzwiese. Dopo la salita alla Cima Lasta/Astjoch (2194 m), si raggiunge attraverso i prati la Croce di Ellen la Malga Campill al Monte Campiglio (2190 m). Da lì si può scendere a Valletta/Flitt o alla chiesetta di S.Giacomo (2026 m), passando per le antiche malghe fino ad arrivare alla Malga Wieser (2054 m). Si sale poi al Giogo di Colletta/Glittner Joch, accostando i laghi di Rina/Glittnersee, fino al Rifugio Val da Lé/Turnaretsch (2030 m). Si ridiscende a Valletta attraversando l'alpeggio e si arriva al parcheggio passando per le stalle di Glittner.

Bressanone: il Sentiero di S.Giorgio
A Varna si prende la strada pedonale che sale a nord lungo la riva del Rio Scaleres. Il sentiero lungo la riva del fiume prosegue attraverso la valle boscosa fino alla "Faller Lacke" al di sotto del maso Faller, dove si congiunge con il sentiero del fondovalle. Chi desidera proseguire l`escursione potrà seguire questo sentiero fino ai Bagni di Scaleres (1108 m); per il ritorno, si consiglia di ripercorrere lo stesso itinerario. Altrimenti, dopo Faller Lacke si può seguire brevemente il Sentiero di S.Giorgio/Georgssteig e scendere a Salern.

Bressanone: alla Malga Zirmait in Valle di Scaleres per il Monte del Bersaglio
Si parte dall'Albergo Ortner a Spelonca/Spiluck (1325 m) attraversando il bosco, poi si inerpica in ripida salita lungo il fianco della montagna fino al versante orientale e alla croce situata sulla vetta rocciosa sporgente verso sud-est (1930 m), da cui si gode una splendida vista. Poi si segue in direzione nord-ovest la cresta piatta e boscosa, fino al Monte Seekofel (cima nord). Un sentiero scende verso ovest fino alla "Spilucker Lacke", attraversando la Sella Lufis, e alla Sella di Spelonca (1796m). Salendo nuovamente in direzione sud-ovest, si raggiunge la Malga Zirmait (1891 m), situata al di sotto della scoscesa P.ta Quiara.

Fortezza: da Le Cave al Lago di Pontelletto per la Malga Sulzenalm
Dai masi abbandonati di Puntleid (1185 m) si segue il sentiero che porta all'alta valle costeggiando il torrrente verso sud e verso la malga Berglalm (1534 m). Partendo ai piedi del Corno di Tramin si sale verso sud-ovest fino alla Malga Sulzenalm (1925 m)si segue poi lo stretto sentiero che sale verso nord attraversando il ripido fianco orientale del Giogo Bello/Schönjoch. Lì si raggiunge un dorsale (2050 m) e si scende sul lato nord fino al Lago di Pontelletto (1874 m). Il sentiero porta verso nord fino alla Malga Puntleid (1777 m); da lì si segue una ripida pista che attraversa la malga fino a Pontelletto e al punto di partenza.

   
BARBIANO

Barbiano: escursione al Corno del Renon (2259 m)
dal centro di Barbiano si segue un sentiero fino ad arrivare al maso Tröglere proseguendo poi oltre Kaserol e il laghetto Nixenteich fino alla malga Niggl, sul Corno del Renon (2259 m). Per il ritorno seguire il sentiero fino al Rifugio Corno di Sotto e fino a Pennleger fino ad arrivare a Kohlgrube. Il segnavia blu/bianco porta al "Katzensprung" e alla cascata superiore, a Stich e a Flatsch, e al maso Oberstieger fino a Lukas che riporta al punto di partenza - Barbaino.

Barbiano: S.Ingenuino - Sentiero Rampold - Monte Heidrichsberg
Dall'Albergo Saubacherhof a S. Ingenuino/Saubach (832 m) si sale fino al maso Garntnerhof sopra il Monte S.Ingenuiono. Seguendo il sentiero si arriva al Rifugio Hartner (1457 m) da lì per il sentiero Rampold si attraversa il bosco fino al Monte Heidrichsberg (1740 m). Per il ritorno si scende a Piann lungo attraversando il Rio Kuhleiten. Dalla Malga Lukas alla Malga Unteraichner, passando dal laghetto Nixenteich fino a Kasserol dove si prosegue il sentiero Katzenleiter e a Katzensprung. Da lì si scende a S. Ingenuino seguendo la via che passa sopra il Monte S.Ingenuino.

   
VELTURNO - LATZFONS
Velturno: passeggiata dei masi
Da Snodres di Sopra/Oberschnauders (1135 m) seguire il sentiero in direzione nord-ovest fino a Stilumes, dove si prosegue lungo un sentiero ampio attraverso boschi e prati fino ai masi di Caredo/Gereuth. Da lì una strada pedonale porta all'Albergo Feichter, a 1362 m di altitudine.

Chiusa: escursione al Rifugio Chiusa al Campaccio - Croce di Lazfons - Rif. Bruggerschupfe
Da Velturno in direzione Snodres si raggiunge il maso Wegscheiderhof si sale poi all'altipiano Ziernfelder Boden e da lì verso la croce di Caerna. Proseguendo si arriva al Rifugio Chiusa da dove si sale dalla valletta alla Croce di Lazfons (rifugio - santuario più alto d'Europa) Altrimenti si può arrivare solo fino al Rifugio Chiusa e da lì verso la Malga Kühber per poi raggiungere il Rifugio Bruggerschupfe. Per il ritorno da Ziernfelder Boden si scende verso Snodres e poi verso Velturno.

Chiusa: Rifugio Chiusa - Croce di Lazfons- Lago Rodella (2284 m)
Da Caerna/Garn con la macchina fino alla Croce di Caerna (possibilità di parcheggio). Da lì seguire il sentiero che sale in moderata pendenza fino alla biforcazione al di sopra dei margini del bosco; lì proseguire il sentiero fino al Lago Rodella/Radlsee.
   
LAION

Laion - Albions - Fraina - alta via di Laion - Laion
Dalla piazza del paese seguire in discesafino a raggiungere i prati Albions (890 m, Albergo Waldruhe). Da lì proseguire lungo la strada carrozzabile e il sentiero nel fino al maso Mair zum Tassis (818 m). Seguendo poi la strada salire fino all'Albergo Fonteklaus e proseguire passando da Freins fino al maso Putzer (1254 m). Per il ritorno seguire l'alta via di Laion fino a Laion.

   
VILLANDRO

Villandro: escursione lungo lo storico Sentiero dei Minatori "Erzweg"
Da Villandro si prende il sentiero fino alla cappelletta di Mayhof. Lungo il sentiero che passa tra i masi Taubenhaus e Oberholzer, all'Albergo Sturm si prosegue per un breve tratto lungo la strada carrozzabile fino alla chiesetta di san Valentino e il maso Broatnerhof. Da Broatner si arriva in pochi minuti al maso Johannserhof, da cui si prosegue in direzione di Moar in Ums. Si entra nel bosco di abeti e si raggiunge lungo la strada forestale la chiesetta di Sant'Anna, da cui si torna indietro al punto di partenza.

Villandro: dal Rifugio Gasser al Toten sull'Alpe di Villandro
Dal Rifugio Gasser fino alla cappelletta di Scheibenstock - sempre lungo le stazioni della Via Crucis si raggiunge la Chiesetta dei Morti/Totenkapelle. Da lì si può tornare toccando i Laghi Neri/Schwarzseen e il valico Prackfiderer e poi raggiungere l'alpe dal Tanötscher Leger.

   
VAL DI FUNES

Dalla Malga Zannes in Val di Funes al Sass Putia (2875 m)
Dal parcheggio della Malga Zannes (1680 m) si addentra nella fino a Ciancenon. Dopo il pontesi arriva all'albergo Malga Gampen (2062). Dopo il prato, il sentiero sale per il pendio roccioso fino al Rifugio Genova di Poma/Schlüterhütte (2297 m. Da lì si sale verso il Passo Poma/Kreuzbergsattel e attraversando i pendii erbosi si raggiunge la Forcella de Putia/Peitlerscharte (2357 m). La salita prosegue fino a una gola rocciosa e la ripida vetta (2765 m). Continuando si arriva in cima al Sass Putia per poi scendere fino al rifugio Genova di Poma e al parcheggio Zannes.

Funes: alle Cascate di Valluzza/Flitzer (itinerario circolare)
Da Pitzak scendere alla segheria Kabis, passare il ponte sul Rio Valluzza/Flitzer e proseguire lungo il sentiero fino al bosco che si attraversa per 20 min. finché si biforca. Scendere poi fino al sentiero che viene da Pradel/Pardell, attraversarlo e proseguire finché si arriva al Rio Valluzza e alle cascate. Per il ritorno si deve scendere in direzione di Pradel fino al maso Planerhof e ritornare a S.Pietro passando da Planatsch.

Funes: al Passo Rodella/Halsl via Munt
Da S.Pietro alla cappella Vikoler lungo la strada fino al Rifugio Neu-Jonis e al maso Putzerhof. Davanti al maso passa un sentiero che porta al Rio Palua e poi sale alla Croce di Russis toccando l'alpeggio di Kaserboden. Da lì si prosegue sempre lungo la strada, che porta in lieve salita al Passo Rodella (spartiacque tra Eores e Luson) e al Passo delle Erbe.

 

home
italiano
deutsch
english
Ricerca...
pagine alloggi
Richiesta express...
dal: Kalender anzeigen...
al: Kalender anzeigen...
Il tempo oggi:
max: 24°  |  min:
   
I prossimi 3 giorni:
gi
ve
sa
Temp:
max: 23°
min:
Temp:
max: 20°
min:
Temp:
max: 18°
min:
 
Richiesta di disponibilitą online
 
Il tuo lavoro nelle Dolomiti
 
Sculture in legno
 
Golf Club - Castelrotto / Alpe di Siusi
 
 
Impressum   |   Sitemap