Dolomiti Alto Adige
Best Price Guarantee
Best Price Guarantee Richiesta disponibilità

Mete imperdibili in Val di Fassa nelle Dolomiti

La Val di Fassa offre ai suoi visitatori interessati all’arte e alla cultura vari musei, esposizioni e chiese

Tradizioni, usi e costumi: un elemento fondamentale della cultura ladina!

La regione turistica con le idilliache località di Alba, Campitello, Canazei, Mazzin, Moena, Penia, Pera, Pozza, Soraga e Vigo ha molto da offrire anche lontano dalle piste da sci e dai sentieri escursionistici. Il museo Ladino, le magnifiche chiese e le terme “Dolomia” sono solo alcune delle mete che non dovreste lasciarvi sfuggire durante la vostra vacanza.


Il Museo Ladino della Val di Fassa espone nella sua sede principale di Vigo di Fassa una raccolta di reperti etnografici selezionati dall’Istituto di Cultura Ladina. Le altre sedi del museo sparse nei dintorni danno ai visitatori la possibilità di esplorare la valle e di cogliere le piccole differenze dei costumi dei paesi della Val di Fassa.

L’Istituto di Cultura Ladina “Majon de Fascegn” ha la sua sede a Vigo di Fassa ed è impegnato nella valorizzazione della lingua e della cultura ladina. Se vi interessa sapere di più sulla cultura e sulla storia della Val di Fassa, potete visitare la biblioteca dell’Istituto che possiede anche un archivio di fotografie e film.

L’esposizione “La gran vera” nel Cineteatro Navalge a Moena è dedicata alla Prima Guerra Mondiale in Galizia, al fronte bellico sulle Dolomiti e alle conseguenze di quegli eventi sulla popolazione.

La “Torre di Pozza”, in passato residenza estiva di una nobile famiglia tirolese, è oggi di proprietà privata. La torre è l’unica fortificazione della valle ed è costruita su una pianta quadrangolare con mura massicce.

Mazzin è molto famosa per via dei reperti delle rovine di un insediamento fortificato dei Reti, scoperti in seguito a scavi condotti sul Doss dei Pigui. Inoltre, a Mazzin si trova un edificio noto come “Casa Battel”, con torre cuspidata adornata di pregiati affreschi e decorazioni.

Il Santuario di Santa Giuliana, la più antica chiesa della Val di Fassa, si trova sul Doss del Ciaslir in Vigo di Fassa. Particolarmente degni di menzione sono l’altare maggiore in legno, che fu scolpito nel 1517 da Giorgio Artz, gli affreschi dell’abside e la figura di San Cristoforo col Bambino. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, molti abitanti della valle si recarono al santuario per ringraziare Santa Giuliana di aver protetto la valle che, a differenza delle altre aree circostanti, era stata risparmiata dagli orrori della guerra.

La stazione termale “Terme Dolomia” si trova a Pozza di Fassa, nel cuore delle straordinarie Dolomiti. Le acque termali sgorgano dalle sorgenti del "bagn da tof" nella frazione di Alloch. Note da sempre in tutto il Trentino per la loro composizione di zolfo e minerali e per le loro virtù benefiche, sono raccomandate, in particolare, per il trattamento dei disturbi gastrointestinali, dell’artrosi, dei problemi circolatori e delle malattie respiratorie. Nel reparto benessere vengono offerti anche svariati trattamenti estetici.